home

martedì 20 dicembre 2011

Stella....... Storia di un cane cieco

Stella ha una storia molto triste alle spalle....
Circa due anni fa a Sulmona, nel periodo del terremoto, i proprietari di un'azienda agricola, mentre lavoravano nelle vicinanze della ferrovia, sentirono dei guaiti provenienti dai binari, incuriositi andarono a vedere e, trovarono una scatola che conteneva 5 cuccioli di cane.... i piccoli erano sicuramente stati abbandonati li da qualcuno, che non potendoli tenere aveva deciso di liberarsi di loro, in un modo atroce. Una volta portati a casa, i cuccioli sembravano stare tutti bene tranne uno, o per meglio dire una, stella appunto che tendeva ad isolarsi dagli altri, e sembrava sempre essere disorientata.... Presero cosi la decisione di portarla dal veterinario... la diagnosi... cecita' ad entrambi gli occhi... La famiglia abruzzese a questo punto non sapendo cosa fare decise di provare a crescere tutti i cuccioli, e una volta grandi di farli adottare, i 4 cuccioli "sani" non ebbero problemi ad essere adottati, ma la piccola stella, era troppo impegnativa per chiunque fosse informato della sua condizione.... da qui in poi un odissea.. venne messo un annuncio su internet ma com'era già successo tutti si tiravano indietro quando venivano messi a conoscenza  del suo problema.... nessuno vuole un cane cieco, perché si pensa che  non serva a fare la guardia, che abbia bisogno di essere seguito, che richieda troppo tempo e cure, A questo punto il destino si fa nero per la piccola Stella, se non si trova una sistemazione verrà abbattuta.... un giorno pero' io e il mio compagno leggiamo l'annuncio e il giorno dopo chiamiamo, ci risponde una cortese signora che ci informa che la cagnolina e' cieca, ma noi avevamo visto la foto e non ci importava nulla di cosa avesse... volevamo lei e solo lei... e cosi siamo andati a prenderla, il sabato prima di pasqua,... e dal quel giorno posso dire di sapere che un cane ti vuole bene incondizionatamente...... sia che ti veda oppure no.... Non posso negare ovviamente che all'inizio e' stata dura, era molto diffidente, abbaiava e ringhiava, si rifiutava di andare al guinzaglio, ma come accade per gli uomini una volta ambientata, e' diventata un cane normale, gioca abbaia, UBBIDISCE e si muove tranquilla e sicura in casa, ma anche fuori.... l'importante e' mantenere sempre i punti di riferimento... Sono contenta di quello che giorno dopo giorno mi regala, anche se ultimamente sono un po in pensiero per lei, visto che ha avuto una crisi epilettica....... ma so che e' forte, lei e' nata combattendo, e continuerà a farlo.......

1 commento:

  1. Un abbraccio e tantissimi auguri, Buon Natale Luna. Drago

    RispondiElimina